Disfunzione erettile: quando la causa è il diabete

Se gli zuccheri sono molto presenti nella vostra dieta, dovete sapere che il glucosio in dosi eccessive può essere un acerrimo nemico della vostra virilità.

Il pene è, infatti, una struttura composta prevalentemente da arterie e vene, un intreccio di micro vasi dotati di una ricchissima innervazione. Si può trovare una simile architettura in altri due organi importantissimi del corpo: il rene e la retina. E, in effetti, l’eccesso di zucchero nel sangue danneggia nello stesso modo i vasi del pene, del rene e della retina.

 

Quali sono gli effetti dell’eccesso di glucosio nel sangue?

Una dieta ricca di zuccheri può avere diverse conseguenze negative sul vostro stato di salute generale e, di conseguenza, può comportare problemi di disfunzione erettile.

Com’è noto, un eccesso di glucosio può tradursi in ipertensione e obesità che, assieme con l’abitudine al fumo, causano un danno vascolare e l’insorgere dei problemi di disfunzione erettile.

Un caso senza dubbio più severo è costituito dall’insorgere del diabete, una patologia cronica che ha diverse ripercussioni sullo stato di salute generale dei pazienti, non da ultimo sull’apparato uro-genitale maschile.

 

Diabete, un nemico per la salute dell’uomo

Il glucosio presente nel sangue, se in eccesso, si lega alla parete dei vasi, cioè alle vene, alle arterie e alle terminazioni delle proteine di struttura dei tessuti, creando quindi una modificazione chimica e strutturale che, a sua volta, causa una perdita dell’elasticità. A livello penieno, questo provoca una riduzione della dilatazione dei corpi cavernosi, con un ridotto afflusso di sangue durante l’erezione.

Se si soffre di eccessi di glucosio nel sangue, come può succedere ai pazienti diabetici, si assiste alla mancata produzione e liberazione dell’  ossido nitrico Il monossido di azoto (formula chimica NO). Nel nostro organismo l’ossido nitrico viene prodotto durante il processo di conversione dell’arginina in citrullina., NO, potente vasodilatatore e diretto responsabile della dilatazione dei corpi cavernosi.

 

Diabete e disfunzione erettile: ecco la soluzione

Se il diabete è la malattia con cui dovete fare i conti ogni giorno, prendetevi particolarmente cura della vostra salute. Il primo passo da fare è tenere sotto stretto controllo i livelli di glucosio nel sangue con l’aiuto del vostro diabetologo che vi prescriverà, se necessario, una terapia farmacologica, ma soprattutto vi aiuterà ad adottare uno stile di vita sano ed equilibrato caratterizzato da un po’ di sana attività fisica e da una dieta che vi aiuti a tenere sotto stretto controllo i livelli di glucosio.

Oltre all’aiuto del diabetologo c’è un’altra figura importante che sarà preziosa alleata della vostra salute: l’andrologo. Abbiamo visto insieme quali possano essere le ripercussioni del diabete e, più in generale, dell’eccesso di glucosio, sull’apparato uro-genitale maschile: trovare il tempo di eseguire una visita dall’andrologo, un   ecocolordoppler Esame non invasivo che consente di visualizzare i più importanti vasi sanguigni e valutare il flusso ematico al loro interno.basale e dinamico dei corpi cavernosi e un check-up generale potrebbe migliorare la vostra condizione e può aiutarvi a trovare una terapia farmacologica in grado di compensare il danno vascolare e neurologico che il diabete ha causato.
Insomma, una soluzione c’è. Primo step? Scegliere di prendersi cura della propria salute con la giusta prevenzione. Una dieta sana ed equilibrata, insieme all’attività fisica, sono un elisir di lunga vita e vi aiuteranno a godervi qualche strappo alla vostra dieta senza conseguenze negative per la vostra salute.

 

Author: Solotusaiche.it

Molti uomini soffrono di incontinenza urinaria, spesso legata a problemi alla prostata o ad altre patologie, tuttavia se ne parla di rado. solotusaiche.it ha riunito informazioni e consigli utili su come affrontare la vita quotidiana, grazie alla lunga esperienza sulla protezione per uomini con problemi di varia natura alla vescica. Non lasciare che le perdite urinarie cambino il tuo stile di vita.

Condividi articolo