Metodi anticoncezionali: i contraccettivi maschili più sicuri

Chi dice che la contraccezione debba essere una preoccupazione soltanto femminile?

I metodi anticoncezionali, infatti, sono un argomento estremamente delicato, sia per gli uomini che per le donne, entrambi chiamati a vivere responsabilmente l’intimità e la possibilità di diventare genitori.

Sebbene siano molto noti i sistemi contraccettivi femminili, come la pillola anticoncezionale e il diaframma, anche l’uomo può prendere le giuste precauzioni per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili e per evitare il rischio di gravidanze indesiderate per la coppia.

Vediamo insieme quali sono i metodi anticoncezionali maschili più sicuri.

 

Il preservativo

Il profilattico è il sistema contraccettivo più noto. Si tratta di un sistema “a barriera”: una guaina riveste il pene durante i rapporti sessuali ed evita la fecondazione, raccogliendo lo sperma in un serbatoio; in questo modo, gli sparmatozoi non incontrano gli ovuli femminili.

Il preservativo è il sistema contraccettivo più consigliato se si hanno rapporti occasionali perché, oltre alla funzione contraccettiva appunto, protegge la coppia dalle malattie veneree (o malattie sessualmente trasmissibili).

 

La vasectomia

La vasectomia è un sistema contraccettivo maschile di tipo chirurgico: grazie a questo tipo di intervento, il chirurgo chiude i vasi che permettono il passaggio degli spermatozoi, senza compromettere l’eiaculazione e la qualità dei rapporti sessuali.

La sterilizzazione maschile di tipo chirurgico si consiglia, di solito, a chi ha rapporti con una partner stabile: a differenza del preservativo, infatti, la vasectomia non può proteggere la coppia dal rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili.

 

Il “pillolo” maschile

Negli ultimi anni, si studia l’efficacia di un contraccettivo ormonale maschile, denominato il “pillolo”, per analogia con la pillola anticoncezionale femminile. Nonostante l’interesse della comunità scientifica verso un anticoncezionale maschile ormonale e i risultati incoraggianti degli studi più recenti, attualmente in Italia non sono in commercio contraccettivi ormonali maschili.

Insomma, niente più scuse per gli uomini: è importante che tutti acquisiscano un maggiore senso di responsabilità rispetto al passato, nei confronti della propria persona e della propria partner.

Sebbene i contraccettivi maschili siano, per ora, solo di due tipi, è importante vivere responsabilmente la propria sessualità, scegliendo il metodo più adatto al proprio stile di vita e alle proprie esigenze.

Author: Solotusaiche.it

Molti uomini soffrono di incontinenza urinaria, spesso legata a problemi alla prostata o ad altre patologie, tuttavia se ne parla di rado. solotusaiche.it ha riunito informazioni e consigli utili su come affrontare la vita quotidiana, grazie alla lunga esperienza sulla protezione per uomini con problemi di varia natura alla vescica. Non lasciare che le perdite urinarie cambino il tuo stile di vita.

Condividi articolo