Nicturia, urgenza minzionale e dolore: cosa fare?

 

Buongiorno, ho 60 anni e svolgo un lavoro sedentario. Alcuni anni fa mi è stato diagnosticato un adenoma prostatico tramite visita urologica e accertamenti strumentali (ecografia delle vie urinarie e transrettale). Da circa un mese è presente nicturia (non più di una minzione a notte) lieve dolore che si irradia dalla base della vescica e raggiunge lo scroto accompagnato da tensione scrotale e, soprattutto, urgenza minzionale, con difficoltà al mantenimento dell’erezione. Premetto che non ho altri precedenti di disturbi genitourinari e non ho mai fatto cure specifiche. Il PSA è sempre stato normale (ultimo dosaggio di 10 giorni fa). Vorrei sottopormi a terapia con SERENOA REPENS al dosaggio di 320 mg giornalieri per 6 mesi: potrei averne giovamento? Grazie

 

Salve , vorrei escludere la presenza di una prostatite. Esegua anche una spermio coltura ed una uroflussometria. Per quanto riguarda la terapia, condivido pienamente.

Ci tenga informati.

Saluti

Author: Dr. Andrea Militello

Il Dott. Andrea Militello è medico chirurgo specialista in Urologia e Andrologia. È Responsabile del Servizio di Emodialisi e Responsabile Urologo Andrologo presso la Casa di Cura Nepi. È responsabile del modulo di Urologia ed Andrologia della Casa di cura Santa Teresa a Viterbo e responsabile servizio di Urodinamica e Riabilitazione del pavimento pelvico presso Casa di cura Villa Immacolata a Viterbo. Lavora inoltre presso la Casa di Cura Villa Tiberia, l'ARS Medica, e la Casa di Cura Villa Flaminia e nei suoi studi privati a Roma e Viterbo.

Condividi articolo

Scrivi la tua domanda