I pomodori: un toccasana per la prostata

Alimentazione e benefici per la prostata? Ebbene sì, ci sono alcuni cibi che possono apportare diversi benefici al nostro organismo e, in particolar modo, possono aiutare a prenderci cura della salute della ghiandola prostatica. Tra le sostanze che più ci proteggono c’è il licopene, un importantissimo antiossidante che aiuta a contrastare l’insorgere della prostatite e di diverse forme di cancro.

Il licopene è un idrocarburo che appartiene alla famiglia dei carotenoidi. Possiede un’elevata proprietà antiossidante: ci aiuta a contrastare l’azione dei radicali liberi che, con il passare degli anni, contribuiscono all’ossidazione delle cellule del nostro organismo.

Il licopene non viene prodotto naturalmente dal corpo umano, quindi è necessario ricercarlo e introdurlo nell’organismo tramite l’alimentazione.

Come possiamo introdurre nella nostra alimentazione quotidiana questo antiossidante?

L’alimento che apporta la maggiore quantità di licopene è di certo il pomodoro: il suo colore rosso dipende proprio dalla presenza di questa sostanza. Il corpo umano ne assorbe una maggiore quantità, quando il pomodoro è concentrato e cotto: il famoso concentrato di pomodoro, spesso presente nelle nostre diete, è composto per circa il 60% di licopene.

I benefici del licopene

I pomodori, grazie a questo componente, aumentano il colesterolo buono, riducendo i trigliceridi e il colesterolo cattivo: una volta assorbito, il licopene va nel plasma, cioè la porzione più liquida del tessuto sanguigno.

Anche la ghiandola prostatica trae significativi benefici da una dieta ricca di pomodori, poiché aumenta il liquido seminale e favorisce il funzionamento della prostata stessa.

I pomodori contengono, inoltre, altre sostanze benefiche per il nostro organismo.

Sono ricchi di vitamina A, B e C, quest’ultima è fondamentale per il nostro sistema immunitario. Sono poi utili per tenere sotto controllo non solo il colesterolo, ma anche l’ipertensione, fanno bene al cuore, sono importanti in presenza di problemi legati alla digestione e all’acidità gastrica. Quindi, in diversi campi, i pomodori continuano a dimostrare le loro proprietà benefiche: non dimentichiamo che questo alimento è uno dei protagonisti della dieta mediterranea, famosa in tutto il mondo, dato che presenta un bassissimo contenuto di calorie e non perde le sue proprietà durante i processi di cottura.

Insomma, mai rinunciare a una buona insalata di pomodori o alla pasta con il sugo, soprattutto se si è uomini giovani e forti.

Lascia un commento