Più testosterone? Un aiuto dalla natura

Qual è il sinonimo di testosterone? Molti uomini, sorridendo, sarebbero propensi a rispondere con il termine mascolinità. Nell’immaginario collettivo, infatti, il testosterone è l’ormone della virilità per eccellenza. In effetti, appartiene alla categoria degli androgeni , ovvero gli ormoni tipicamente maschili, e viene prodotto dalle cellule di Leygid dei testicoli.
Il corpo degli uomini produce testosterone durante l’intero arco della giornata ma, solitamente, si ha un picco nelle prime ore del mattino, per poi calare durante il resto delle 24 ore.

Ma i benefici di questo ormone della virilità quali sono?

In un certo senso, gli uomini hanno ragione, affermando l’importanza del testosterone. Quest’ormone è necessario per la costruzione dei muscoli e per l’erezione: aumentare il suo livello nel corpo significa anche avere dei benefici nella sfera sessuale. È responsabile dello sviluppo degli organi sessuali, della comparsa della barba, della distribuzione dei peli, della muscolatura e del timbro vocale maschile.

Un buon livello di testosterone apporta poi diversi benefici, tra i quali vanno ricordati:

  • un aumento della forza e della massa muscolare;
  • una maggiore energia;
  • la capacità di migliorare l’umore;
  • un aumento del desiderio sessuale.

Come aumentare il testosterone in modo naturale?

Come sempre, anche in questo caso la natura può giocare un ruolo determinante nell’aumentare la produzione di questo ormone.

Basta seguire qualche semplice consiglio:

Praticare sport: l’attività fisica può fare la differenza. L’impotenza, i bassi livelli di testosterone e altre patologie possono dipendere da un afflusso di sangue ridotto e, di conseguenza, praticare sport può agevolare il flusso sanguigno verso gli organi. Non è necessario fare sforzi eccessivi! Si possono scegliere degli sport leggeri, come il nuoto, l’aerobica e il jogging, seguendo un basso ritmo.

Evitare alcool e fumo: bere bevande alcoliche e fumare sono abitudini che riducono il livello del testosterone. Quindi, vanno limitate tutte le bevande alcoliche e va spenta la sigaretta.

Curare l’alimentazione: si sa, ciò che si trova sulla tavola influisce sul corpo. Come può agire su questo ormone? L’olio di semi di lino e l’olio di oliva, ad esempio, apportano grandi benefici. È bene prediligere il pesce, come il salmone, e i cibi ricchi di zinco.

Dedicare il giusto tempo al riposo: sapevate che durante il sonno il corpo produce il cortisolo? È un ormone che viene rilasciato dall’organismo, noto anche come “ormone dello stress”, in grado di far crollare il livello di testosterone. È importante quindi dormire bene per circa 8 ore a notte.

Fare l’amore: la stimolazione sessuale aiuta il corpo a produrre l’ossitocina, la quale aumenta a sua volta la produzione di endorfine e, di conseguenza, anche i livelli di testosterone.

Lascia un commento